https://comprarcialis5mg.org/
avanafil costo
spedra 200
spedra prezzo
avanafil senza ricettao
spedra generico
spedra 100
spedra 100 mg prezzo in farmacia
https://comprarcialis5mg.org/it/
spedra
comprare spedra
https://comprarcialis5mg.org/cialis-5-mg-precio/
avanafil generico
avanafil prezzo
https://comprarcialis5mg.org/it/comprare-spedra-avanafil-senza-ricetta-online/
spedra 200 mg
avanafil

Teniamoci in contatto:

C'è un'altra Umbria: libera, concreta, di parola

I VERDI PRESENTANO MOZIONE CONTRO IL NUCLEARE

| 0 Commenti|
ENERGIA. I VERDI PRESENTANO IN CONSIGLIO REGIONALE MOZIONE CONTRO IL NUCLEARE: "PDL E UDC ESCANO ALLO SCOPERTO"
"Il centrodestra motivi la doppiezza delle proprie posizioni: non si può essere a favore del nucleare a Roma e far finta di essere contrari a Perugia o a Terni"


"Quella del nucleare è una scelta ideologica e perdente, che non produrrà risultati se non quello di bloccare i percorsi di modernizzazione del paese avviati con i provvedimenti in favore delle energie rinnovabili. La ventilata ipotesi di una centrale in Umbria è sbagliata come lo è in ogni altra regione d'Italia, perché antieconomica, vecchia e pericolosa dal momento che l'atomo da fissione non ha risolto i gravi problemi generati dagli elevatissimi costi e dallo smaltimento delle scorie radioattive. Su questo tema sarebbe interessante conoscere l'idea del centrodestra umbro per valutarne le coerenze e le strategie, anche alla luce della ventilata ipotesi di una centrale in Umbria". Con queste parole il capogruppo dei Verdi e civici Oliviero Dottorini annuncia di aver presentato una mozione consiliare che impegna la giunta regionale a confermare la propria indisponibilità ad ospitare una centrale nucleare in Umbria e a "incrementare l'impegno della Regione a favore delle fonti rinnovabili, nell'ottica di una politica energetica basata su tecnologie moderne ed innovative che garantiscano uno sviluppo sostenibile del sistema economico e produttivo regionale".
" Spero veramente che la mozione possa essere discussa in Consiglio regionale - aggiunge il presidente regionale dei Verdi - anche per dare l'opportunità agli esponenti dei partiti di centrodestra di motivare la doppiezza delle loro posizioni in merito a temi che necessitano invece solo di chiarezza, serietà e senso di responsabilità. Sarà interessante assistere ai funambolismi e alle acrobazie retoriche di forze politiche che hanno fatto del ritorno al nucleare una bandiera per poi scoprire che sono a favore dell'atomo in tutta Italia fuorché in Umbria o, più precisamente, fuorché nel proprio comune di residenza. Una visione miope e irresponsabile, all'insegna della tanto vituperata sindrome Nimby, che sta ottenendo il grande obiettivo di frenare ogni processo di innovazione e di sviluppo delle fonti rinnovabili a tutto vantaggio di carbone e petrolio. Chiederemo agli esponenti della Cdl di avere la dignità di sostenere fino in fondo le tesi sbandierate ai quattro venti dal premier Berlusconi, dal ministro Scajola e da tutti leader del centrodestra, compreso Pierferdinando Casini. Ci vengano a spiegare perché l'Umbria, così come le altre regioni d'Italia, dovrebbero rendersi disponibili ad ospitare una centrale pericolosa e dai costi altissimi come quella legata all'atomo. Tutti argomenti che hanno indotto importanti paesi come Germania, Svezia ed Olanda a programmare la propria uscita dal nucleare per puntare con forza su energie pulite, rinnovabili e sicure. Sole, vento, acqua, geotermia, biomasse locali, assieme all'idrogeno, rappresentano una grande sfida per una prospettiva energetica nazionale e regionale, che dia una risposta alla dittatura del petrolio e che garantisca un modello energetico, più sicuro, più economico e anche più democratico. Fa sorridere oggi la posizione di chi a livello nazionale propaganda il nucleare come sicuro, moderno e risolutivo, salvo poi mettere le mani avanti, quando viene individuato il proprio collegio elettorale come sito adatto ad ospitare una centrale. In quel caso si pensa che sia opportuno realizzarla nei territori altrui, in zone più sicure. Della serie: viva il nucleare, ma a casa d'altri".

Perugia, 10 luglio 2008

Scarica la mozione (Pdf)




Follow @dottorini

Lascia un commento

Umbria Migliore News

Suggeriti da Google

Mailing list

Iscriviti alla mailling list di Oliviero Dottorini

* Obbligatorio

Difenditi su facebook

Difenditi - C'è un'Umbria migliore. on Facebook

Notizie recenti

VEICOLI STORICI. DOTTORINI: "PD, PSI E GIUNTA REINTRODUCONO IL BOLLO PIENO. DURO COLPO PER APPASSIONATI, IN CRISI INTERO COMPARTO"
"L'Umbria declassa i suoi cittadini alla serie B e li obbliga a pagare un nuovo balzello. Altre regioni si sono…
BORGO COLOTI. DOTTORINI: "REGIONE GARANTISCA FRUIBILITA' E VALORIZZI ESPERIENZE E INVESTIMENTI IN CAMPO, SI STA PERDENDO DEL TEMPO PREZIOSO"
"L'Osservatorio astronomico è uno strumento unico da utilizzare per fini didattico- scientifici, senza escludere le potenzialità ricettive del Borgo" "L'Osservatorio…
BOLLO AUTO STORICHE. APPROVATO EMENDAMENTO DOTTORINI AL COLLEGATO: "TUTELATI I CITTADINI UMBRI. ADESSO AULA CONFERMI DECISIONE"
"La nuova norma rispetta gli equilibri di bilancio, individua criteri di storicità precisi e risponde alle istanze di cittadini e…

Amici

  • Per un'Umbria migliore
  • EVA progetto Eco Villaggio Autocostruito
  • Italia dei Valori - Città di Castello
  • Consiglio Regionale dell'Umbria
  • Italia dei Valori - Umbria
  • Il sito di Leoluca Orlando
  • Comunivirtuosi
  • La Tramontana - aria nuova a Perugia
  • Comitato Pendolari FCU
  • I LUOGHI DEL CUORE - Segnala ciò che rovina i luoghi che più ami - FAI
  • Osservatorio Umbria
  • L'Altrapagina
  • COMITATO NO TUBO
  • Gli amici di Beppe Grillo di Perugia
  • Legambiente Umbria
  • GNU/Linux User Group Perugia
  • Altrocioccolato
  • Altra Città
  • AcquaPubblica (Umbria)
  • COMITATO PER L'AMBIENTE di GUALDO CATTANEO
  • Perugia Civica
  • Luigi De Magistris
  • il Fatto
  • Blog di Antonio Di Pietro
  • Regione Umbria Sito Istituzionale

4357 - Grazie