https://comprarcialis5mg.org/
avanafil costo
spedra 200
spedra prezzo
avanafil senza ricettao
spedra generico
spedra 100
spedra 100 mg prezzo in farmacia
https://comprarcialis5mg.org/it/
spedra
comprare spedra
https://comprarcialis5mg.org/cialis-5-mg-precio/
avanafil generico
avanafil prezzo
https://comprarcialis5mg.org/it/comprare-spedra-avanafil-senza-ricetta-online/
spedra 200 mg
avanafil

Teniamoci in contatto:

C'è un'altra Umbria: libera, concreta, di parola

GUALDO CATTANEO. DOTTORINI: SUBITO INDAGINE EPIDEMIOLOGICA

| 0 Commenti|
GUALDO CATTANEO. DOTTORINI (VERDI E CIVICI): SUBITO INDAGINE EPIDEMIOLOGICA E FUGARE DUBBI SU VOLONTA' DI POTENZIARE LA CENTRALE
"Preoccupante aumento di leucemie, linfomi e mielomi nella zona della centrale Enel. La Giunta assicuri che si opporrà all'utilizzo di rifiuti o materiale proveniente dall'estero"


Scarica l'interrogazione (pdf)

"Il carbone è una risposta antiquata ad un problema serio che va affrontato mettendo al primo posto la salute dei cittadini e la difesa dell'agricoltura e dell'ambiente. Per questo il problema della centrale di Gualdo Cattaneo è urgente e richiede un intervento della Giunta regionale per tutelare i cittadini che da anni sono costretti a sopportare un massiccio inquinamento ambientale e ogni giorno vedono crescere la possibilità di contrarre malattie gravi causate dagli scarti di carbone e piombo della centrale, come dimostra la recente e costante crescita di casi di leucemia, linfoma, mieloma. Occorre che la regione Umbria fughi ogni sospetto in merito al possibile potenziamento della centrale, con la ventilata autorizzazione alla co-combustione di carbone e biomasse, e che si faccia invece carico di un'indagine epidemiologica sul territorio per verificare la diffusione e l'incidenza di queste malattie". Il capogruppo dei Verdi e civici in Consiglio regionale Oliviero Dottorini annuncia con queste parole l'interrogazione urgente all'assessore all'Ambiente Lamberto Bottini per conoscere le reali intenzioni del governo regionale in merito al progetto, annunciato dal sindaco di Gualdo Cattaneo, che vedrebbe coinvolta l'Enel nella produzione di una quantità di energia da biomasse fino a 22,5 Megawatt.
"E' chiaro - spiega l'esponente del Sole che ride - che si tratterebbe di un'ipotesi scellerata e al di fuori di ogni parametro ambientale ed economico, dal momento che risulterebbe impossibile reperire una tale quantità di biomassa nel territorio immediatamente adiacente la centrale. Occorrerebbero infatti circa 13mila ettari di colture dedicate per raggiungere la produzione necessaria ad alimentare una centrale di quelle dimensioni. E' chiaro che le grandi quantità di biomassa vegetale verrebbero reperite da fuori regione o addirittura da fuori nazione. Cosa del tutto irrazionale che annullerebbe tra l'altro ogni vantaggio per l'economia locale. A meno che, come sospettano gli abitanti di Gualdo Cattaneo, l'intenzione non sia quella di utilizzare altre fonti combustibili, quali rifiuti o assimilati dannosi per la salute delle persone e per l'ambiente. Il che renderebbe la vicenda ancora più preoccupante e grave. A questo punto - aggiunge Dottorini - ci piacerebbe che i sospetti della popolazione locale venissero immediatamente fugati dal momento che persino il Piano energetico regionale non prevede certi interventi, valutando per l'intera regione Umbria una produzione di energia da biomasse non superiore a 14 Megawatt. Il dibattito che invece dovremmo iniziare ad aprire è quello relativo al superamento di certe modalità di produzione energetica. Sappiamo infatti che il carbone è tra tutte le fonti fossili quella che a parità di energia presenta il più alto livello di emissioni climalteranti. Per questo attraverso l'interrogazione chiediamo anche la valutazione di impatto ambientale su questo progetto mostruoso che, attraverso il tranello delle biomasse, potrebbe portare a confermare e potenziare la produzione di energia altamente inquinante".
"C'è poi da considerare lo stato di degrado e incuranza con cui viene gestita la centrale Enel - conclude Dottorini -. I carbonili, per esempio, sono totalmente privi di coperture e protezioni, di conseguenza il vento spande le polveri di carbone su tutto il territorio circostante e le piogge fanno in modo che le polveri si infiltrino nel terreno fino a raggiungere le falde acquifere. Per questo auspichiamo che la Giunta intervenga sulla proprietà per adottare tutte le misure che possano in qualche modo evitare situazioni di rischio ambientale e sanitario".
Perugia, 7 maggio 2007




Follow @dottorini

Lascia un commento

Umbria Migliore News

Suggeriti da Google

Mailing list

Iscriviti alla mailling list di Oliviero Dottorini

* Obbligatorio

Difenditi su facebook

Difenditi - C'è un'Umbria migliore. on Facebook

Notizie recenti

VEICOLI STORICI. DOTTORINI: "PD, PSI E GIUNTA REINTRODUCONO IL BOLLO PIENO. DURO COLPO PER APPASSIONATI, IN CRISI INTERO COMPARTO"
"L'Umbria declassa i suoi cittadini alla serie B e li obbliga a pagare un nuovo balzello. Altre regioni si sono…
BORGO COLOTI. DOTTORINI: "REGIONE GARANTISCA FRUIBILITA' E VALORIZZI ESPERIENZE E INVESTIMENTI IN CAMPO, SI STA PERDENDO DEL TEMPO PREZIOSO"
"L'Osservatorio astronomico è uno strumento unico da utilizzare per fini didattico- scientifici, senza escludere le potenzialità ricettive del Borgo" "L'Osservatorio…
BOLLO AUTO STORICHE. APPROVATO EMENDAMENTO DOTTORINI AL COLLEGATO: "TUTELATI I CITTADINI UMBRI. ADESSO AULA CONFERMI DECISIONE"
"La nuova norma rispetta gli equilibri di bilancio, individua criteri di storicità precisi e risponde alle istanze di cittadini e…

Amici

  • Per un'Umbria migliore
  • EVA progetto Eco Villaggio Autocostruito
  • Italia dei Valori - Città di Castello
  • Consiglio Regionale dell'Umbria
  • Italia dei Valori - Umbria
  • Il sito di Leoluca Orlando
  • Comunivirtuosi
  • La Tramontana - aria nuova a Perugia
  • Comitato Pendolari FCU
  • I LUOGHI DEL CUORE - Segnala ciò che rovina i luoghi che più ami - FAI
  • Osservatorio Umbria
  • L'Altrapagina
  • COMITATO NO TUBO
  • Gli amici di Beppe Grillo di Perugia
  • Legambiente Umbria
  • GNU/Linux User Group Perugia
  • Altrocioccolato
  • Altra Città
  • AcquaPubblica (Umbria)
  • COMITATO PER L'AMBIENTE di GUALDO CATTANEO
  • Perugia Civica
  • Luigi De Magistris
  • il Fatto
  • Blog di Antonio Di Pietro
  • Regione Umbria Sito Istituzionale

4357 - Grazie