https://comprarcialis5mg.org/
avanafil costo
spedra 200
spedra prezzo
avanafil senza ricettao
spedra generico
spedra 100
spedra 100 mg prezzo in farmacia
https://comprarcialis5mg.org/it/
spedra
comprare spedra
https://comprarcialis5mg.org/cialis-5-mg-precio/
avanafil generico
avanafil prezzo
https://comprarcialis5mg.org/it/comprare-spedra-avanafil-senza-ricetta-online/
spedra 200 mg
avanafil

Teniamoci in contatto:

C'è un'altra Umbria: libera, concreta, di parola

MORIA API.BENE L'IMPEGNO DELL'ASSESSORE, ADESSO PIANO DI AZIONE

| 0 Commenti|
MORIA API. LIVIANTONI RISPONDE A INTERROGAZIONE. DOTTORINI (VERDI E CIVICI): BENE L'IMPEGNO DELL'ASSESSORE, ADESSO PIANO DI AZIONE
"Spopolamento da attribuire alla diffusione di alcuni fitofarmaci sistemici. Necessario attivarsi per la sospensione dei preparati contenenti neonicotinoidi"


"Le risposte dell'assessore Liviantoni dimostrano un'attenzione che apprezziamo. Il fenomeno della moria delle Api in Umbria deve essere monitorato con la massima attenzione. L'ape è un importante bioindicatore e l'apicoltura è per la nostra regione uno dei punti saldi dell'agricoltura di qualità, invidiata non solo nel territorio nazionale, ma anche nel resto del mondo. Pertanto è necessario predisporre un piano per l'emergenza api partendo dalla conoscenza del patrimonio apistico, dal monitoraggio delle morie invernali e primaverili, dal promuovere buone pratiche apistiche e colturali, dall'attività di ricerca adeguatamente finanziata e instaurando collaborazioni tra istituzioni e comparto apistico. Sull'alto tasso di mortalità pesano i cambiamenti climatici, la disponibilità e la qualità del pascolo, dell'acqua e l'insalubrità del territorio, ma la drastica diminuzione della specie va con tutta probabilità attribuita alla diffusione di alcuni fitofarmaci sistemici. Pertanto è necessario attivarsi per l'immediata sospensione dei preparati contenenti neonicotinoidi in agricoltura, come ad esempio il Gaucho della Bayer, e predisporre rapidamente tutte le procedure per rivedere l'autorizzazione dei principi, magari per giungere a una moratoria di certe sostanze nel corso della prossima campagna di semina della primavera 2009". Con queste parole il capogruppo regionale dei Verdi e civici Oliviero Dottorini commenta la risposta all'interrogazione rivolta all'assessore alle Politiche agricole Carlo Liviantoni per conoscere i dati di questo fenomeno e attivare tutte le azioni finalizzate al contenimento e alla prevenzione.Ape
"Nella sua risposta l'Assessore ci ha confermato che ancora in Umbria è difficile fare un bilancio sullo stato degli alveari, infatti non sono tutt'ora presenti dati significativi sullo spopolamento delle Api - ha detto Oliviero Dottorini - La Ragione sta predisponendo, insieme con l'Istituto nazionale di apicoltura di Bologna, un questionario rivolto a tutti gli apicoltori regionali interessati da fenomeni di spopolamento con l'intento di quantificare in tempi brevi l'entità del problema nel nostro territorio".
"Siamo fiduciosi nell'operato dell'assessore - ha spegato il presidente del Sole che ride -, perché lui come noi ritiene che l'apicoltura rappresenti un'attività produttiva sostenibile e una concreta salvaguardia della biodiversità, insostituibile in agricoltura per la positiva ricaduta economica sul settore. In Umbria ci sono oltre 33mila alveari gestiti da 1633 apicoltori stanziali, soprattutto hobbistici e semiprofessionali, con una particolare vocazione territoriale lungo tutta la dorsale appenninica e nel comprensorio del Trasimeno. Due società cooperative apistiche riuniscono circa 260 soci che gestiscono complessivamente circa 8mila alveari. Fenomeni come la varroasi, la peste americana e la nosemiasi hanno destabilizzato i corpi alveari e fattori come l'inquinamento hanno seriamente compromesso intere colonie, mettendo a rischio l'equilibrio ambientale. Le api, infatti, sono le principali artefici dell'impollinazione di molte specie di piante e, se questa tendenza dovesse confermarsi, a rischio sarebbero gran parte delle produzioni agricole".

Perugia, 10 maggio 2008




Follow @dottorini

Lascia un commento

Umbria Migliore News

Suggeriti da Google

Mailing list

Iscriviti alla mailling list di Oliviero Dottorini

* Obbligatorio

Difenditi su facebook

Difenditi - C'è un'Umbria migliore. on Facebook

Notizie recenti

VEICOLI STORICI. DOTTORINI: "PD, PSI E GIUNTA REINTRODUCONO IL BOLLO PIENO. DURO COLPO PER APPASSIONATI, IN CRISI INTERO COMPARTO"
"L'Umbria declassa i suoi cittadini alla serie B e li obbliga a pagare un nuovo balzello. Altre regioni si sono…
BORGO COLOTI. DOTTORINI: "REGIONE GARANTISCA FRUIBILITA' E VALORIZZI ESPERIENZE E INVESTIMENTI IN CAMPO, SI STA PERDENDO DEL TEMPO PREZIOSO"
"L'Osservatorio astronomico è uno strumento unico da utilizzare per fini didattico- scientifici, senza escludere le potenzialità ricettive del Borgo" "L'Osservatorio…
BOLLO AUTO STORICHE. APPROVATO EMENDAMENTO DOTTORINI AL COLLEGATO: "TUTELATI I CITTADINI UMBRI. ADESSO AULA CONFERMI DECISIONE"
"La nuova norma rispetta gli equilibri di bilancio, individua criteri di storicità precisi e risponde alle istanze di cittadini e…

Amici

  • Per un'Umbria migliore
  • EVA progetto Eco Villaggio Autocostruito
  • Italia dei Valori - Città di Castello
  • Consiglio Regionale dell'Umbria
  • Italia dei Valori - Umbria
  • Il sito di Leoluca Orlando
  • Comunivirtuosi
  • La Tramontana - aria nuova a Perugia
  • Comitato Pendolari FCU
  • I LUOGHI DEL CUORE - Segnala ciò che rovina i luoghi che più ami - FAI
  • Osservatorio Umbria
  • L'Altrapagina
  • COMITATO NO TUBO
  • Gli amici di Beppe Grillo di Perugia
  • Legambiente Umbria
  • GNU/Linux User Group Perugia
  • Altrocioccolato
  • Altra Città
  • AcquaPubblica (Umbria)
  • COMITATO PER L'AMBIENTE di GUALDO CATTANEO
  • Perugia Civica
  • Luigi De Magistris
  • il Fatto
  • Blog di Antonio Di Pietro
  • Regione Umbria Sito Istituzionale

4357 - Grazie