https://comprarcialis5mg.org/
avanafil costo
spedra 200
spedra prezzo
avanafil senza ricettao
spedra generico
spedra 100
spedra 100 mg prezzo in farmacia
https://comprarcialis5mg.org/it/
spedra
comprare spedra
https://comprarcialis5mg.org/cialis-5-mg-precio/
avanafil generico
avanafil prezzo
https://comprarcialis5mg.org/it/comprare-spedra-avanafil-senza-ricetta-online/
spedra 200 mg
avanafil

Teniamoci in contatto:

C'è un'altra Umbria: libera, concreta, di parola

RACCOLTA DIFFERENZIATA.CITTA' DI CASTELLO FANALINO DI CODA

| 0 Commenti|
RIFIUTI. DOTTORINI (VERDI E CIVICI): CITTA' DI CASTELLO FANALINO DI CODA DELLA PROVINCIA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
"Necessario un serio programma di riduzione, riuso e raccolta differenziata. E' finito il tempo dei cassonetti per le strade e del conferimento indiscriminato in discarica"


"Non fa piacere vedere Città di Castello condividere con Orvieto il dato della più bassa percentuale di raccolta differenziata tra le medie città dell'Umbria. Anni di politiche poco accorte e la mancanza di qualsiasi strategia di gestione ci consegnano un primato poco invidiabile, con una discarica esaurita anzi tempo e con un pesante danno economico e ambientale per l'intero territorio. Per questo è necessario mettere a punto un serio programma di riduzione, riuso e raccolta differenziata 'porta a porta', come avviene ormai in tutte le realtà correttamente amministrate. Sarebbe imperdonabile aspettare l'emergenza prima di agire concretamente e in modo moderno". Con queste parole il consigliere regionale dei Verdi e civici Oliviero Dottorini commenta i dati ufficiali sulla raccolta differenziata relativi all'anno 2006 pubblicati recentemente sul Bollettino ufficiale della Regione Umbria.Riciclaggio
"Il fatto che - spiega Dottorini - tra i comuni al di sopra dei 15mila abitanti Città di Castello, con il suo 18,1 per cento di raccolta differenziata, sia il comune della provincia di Perugia a più alta inadempienza rispetto alla normativa nazionale e al Piano regionale dei rifiuti è molto significativo. In Umbria solo Orvieto (14,5 per cento) riesce a fare di peggio. Tutto questo a fronte dei risultati rispettabili ottenuti da molti comuni dello stesso Ato.
Umbertide raggiunge il 37,2 per cento di differenziata, Gubbio il 36,6 per cento, San Giustino il 27,3 per cento. La stessa cosa avviene per altre realtà della provincia, come Assisi (40,6), Perugia (35,7), Todi (30), Terni (29,9), Narni (29,9), Spoleto (24,8), Foligno (23,3). Un raffronto desolante per Città di Castello, soprattutto se rapportato a modalità di gestione superate e non rispondenti ai più elementari criteri ambientali. Questo dato diventa ancora più preoccupante se si considera che anche la recente mozione approvata dal Consiglio regionale dell'Umbria fissa nel 60 per cento la quantità di differenziata da raggiungere entro il 2011. Si tratta di obiettivi ambiziosi per tutti, ma in particolare per il nostro comune, visti i risultati relativi al 2006. Per questo, oltre alle lodevoli iniziative di Capitan Eco e delle isole ecologiche, è necessario mettere a punto da subito, senza perdere altro tempo prezioso, un piano che consenta una raccolta differenziata decorosa, svolta con il "porta a porta" e in base al principio "chi meno inquina meno paga". Il sistema dei cassonetti distribuiti per le strade e del conferimento indiscriminato in discarica - conclude il presidente regionale dei Verdi - ha fatto il suo tempo e nessuno può pensare di proseguire su questa strada che già tanti danni ha portato al territorio, a iniziare dal prematuro esaurimento della discarica di Belladanza. Purtroppo i cittadini sono lasciati soli a gestire la proria raccolta differenziata ed è ammirevole l'alto senso civico che porta molte famiglie a separare i rifiuti senza supporti informativi e purtroppo senza avere informazioni sulla quantità della loro raccolta differenziata che, invece di prendere la strada delle aziende di riciclo, finisce in discarica assieme all'indifferenziato".

Perugia, 21 maggio 2008

- Scarica i dati della raccolta differenziata (PDF, 400kb)




Follow @dottorini

Lascia un commento

Umbria Migliore News

Suggeriti da Google

Mailing list

Iscriviti alla mailling list di Oliviero Dottorini

* Obbligatorio

Difenditi su facebook

Difenditi - C'è un'Umbria migliore. on Facebook

Notizie recenti

VEICOLI STORICI. DOTTORINI: "PD, PSI E GIUNTA REINTRODUCONO IL BOLLO PIENO. DURO COLPO PER APPASSIONATI, IN CRISI INTERO COMPARTO"
"L'Umbria declassa i suoi cittadini alla serie B e li obbliga a pagare un nuovo balzello. Altre regioni si sono…
BORGO COLOTI. DOTTORINI: "REGIONE GARANTISCA FRUIBILITA' E VALORIZZI ESPERIENZE E INVESTIMENTI IN CAMPO, SI STA PERDENDO DEL TEMPO PREZIOSO"
"L'Osservatorio astronomico è uno strumento unico da utilizzare per fini didattico- scientifici, senza escludere le potenzialità ricettive del Borgo" "L'Osservatorio…
BOLLO AUTO STORICHE. APPROVATO EMENDAMENTO DOTTORINI AL COLLEGATO: "TUTELATI I CITTADINI UMBRI. ADESSO AULA CONFERMI DECISIONE"
"La nuova norma rispetta gli equilibri di bilancio, individua criteri di storicità precisi e risponde alle istanze di cittadini e…

Amici

  • Per un'Umbria migliore
  • EVA progetto Eco Villaggio Autocostruito
  • Italia dei Valori - Città di Castello
  • Consiglio Regionale dell'Umbria
  • Italia dei Valori - Umbria
  • Il sito di Leoluca Orlando
  • Comunivirtuosi
  • La Tramontana - aria nuova a Perugia
  • Comitato Pendolari FCU
  • I LUOGHI DEL CUORE - Segnala ciò che rovina i luoghi che più ami - FAI
  • Osservatorio Umbria
  • L'Altrapagina
  • COMITATO NO TUBO
  • Gli amici di Beppe Grillo di Perugia
  • Legambiente Umbria
  • GNU/Linux User Group Perugia
  • Altrocioccolato
  • Altra Città
  • AcquaPubblica (Umbria)
  • COMITATO PER L'AMBIENTE di GUALDO CATTANEO
  • Perugia Civica
  • Luigi De Magistris
  • il Fatto
  • Blog di Antonio Di Pietro
  • Regione Umbria Sito Istituzionale

4357 - Grazie